"Superare gli altri è avere la forza, superare se stessi è essere forti!"

GARA SOCIALE GENITORE/FIGLIO

on . Postato in ARCHIVIO NOTIZIE 2018

NB sono state evidenziate in giallo le modifiche rispetto al 2017

 

DATA E LUOGO: Vallesella - sabato 14/07/18 pomeriggio

 

CATEGORIE AMMESSE:

esordienti B femminile

esordienti B maschile

esordienti A femminile

esordienti A maschile

RAGAZZE

RAGAZZI

CADETTE

CADETTI

 

PROVE (il genitore farà la stessa cosa del figlio, stesse distanze, stesse modalità, stessi attrezzi ad eccezione degli ostacoli come sotto specificato)

VELOCITÀ: a staffetta ostacoli-rettilineo

SALTI: lungo con battuta libera per esordienti e pedana per ragazzi e cadetti

LANCI: mini jav (attrezzo simile al giavellotto) per esordienti e giavellotto per ragazzi e cadetti (con obbligo di piantare il giavellotto)

PROVA JOLLY: considerando che per essere degli atleti completi bisogna possedere un elevato numero di abilità motorie … la 4^ prova sarà di resistenza e destrezza con un percoso di agilità da fare a staffetta;

 

PUNTEGGI:

nei salti verrà assegnato un punto per ogni centimetro.

nei lanci verrà assegnato 1/4 punto per ogni centimetro.

nelle corse il tempo verrà trasformato in punti e moltiplicato per 10 (es. 34,6” = 364 punti) ma ovviamente si terrà conto della classifica e cioè: al 1° verrà assegnato il punteggio dell’ultimo, al 2° il punteggio del penultimo e così via (a fondo documento viene esposto l’esempio di classifica) + abbuono di 10 punti per ogni posizione "guadagnata" in classifica (es. totale partecipanti 15 = 15° 10 punti - 14° 20 - ...... - 2° 140 - 1° 150)

 

CRONOMETRAGGI: il cronometraggio verrà fatto manualmente ma con apposita app photofinish; nei tempi si terrà conto degli arrotondamenti che, a differenza delle regole federali, avverranno per difetto (per numeri con decimale fino a 0,50) e per eccesso (per numeri con decimale da 0,51). Ovviamente per la posizione in classifica si terrà conto del photofinish.

 

COMPOSIZIONE COPPIA:

  1. atleta maschio - papà;
  2. atleta femmina - mamma;
  3. in caso di impossibilità a rispettare la regola di cui sopra, se l’atleta maschio gareggia con la mamma avrà un abbuono di 400 punti - se atleta femmina gareggia con il papà avrà una penalità di 400 punti;
  4. nel caso in cui il genitore fosse impossibilitato a gareggiare si può fare ricorso a: zii o fratelli (purché abbiano almeno 20 anni più dell’atleta) o nonni;
  5. nel caso in cui ci siano tre atleti/figli è consentito ai genitori di partecipare a due prove ciascuno con una penalità di 200 punti, se invece verranno rispettate le regole di cui ai punti 1 e 2 il genitore “ironman” o “ironwoman” potrà godere di un abbuono di 100 punti (farà 8 prove … direi che se lo merita!!)

 

1^ PROVA - OSTACOLI VELOCITÀ - STAFFETTA SU 100 METRI (la classifica è data dalla somma dei tempi delle due manche):

 

si divide in due prove a staffetta, nella prima partirà il figlio/atleta che percorrerà il tratto con gli ostacoli, ci sarà il tocco al genitore/atleta che terminerà la prova in piano fino alla linea del traguardo.

Nella seconda prova le partenze si invertono: genitore/atleta ostacoli e figlio/atleta piani.

 

Dettaglio ostacoli:

  • esordienti: sia i genitori che i figli gareggeranno su 5 barriere a 50 cm per 50 metri (distanze: 12 metri partenza - 1° ostacolo, 7 metri fra gli ostacoli)
  • ragazzi: sia i genitori che i figli gareggeranno su 6 barriere a 60 cm per 60 metri (distanze: 12 metri partenza - 1° ostacolo, 7,5 metri fra gli ostacoli)
  • cadetti/e: i figli gareggeranno su 6 barriere a 76 cm per 60 metri (distanze: 13 metri partenza - 1° ostacolo, 8 metri fra gli ostacoli) mentre i genitori come i ragazzi (ostacoli a 60 cm - distanza 7,5) (altezza e distanze regolamentari per le cadette, mentre i cadetti ce l'hanno più facile con 12 cm di ostacolo in meno e mezzo metro di distanza tra le barriere)

 

Precisazioni:

Per ragioni di sicurezza non ci sarà il passaggio del testimone, ma il cambio dovrà avvenire con tocco della mano ... a chi non rispetterà questa regola sarà azzerato il punteggio della prova.

La partenza per gli ostacoli dovrà essere fatta obbligatoriamente dai blocchi per ragazzi, cadetti e rispettivi genitori.

 

Ordine:

Prima gareggeranno gli esordienti (prima e seconda prova), poi i ragazzi (prima e seconda prova) e infine i cadette e cadetti (prima e seconda prova ma prima partiranno i genitori, per spostare gli ostacoli due volte in meno).

 

2^ PROVA - SALTO IN LUNGO:

ogni coppia avrà a disposizione 2 salti ciascuno, e la classifica sarà data dalla somma dei salti migliori di ciascuno.

Salto effettivo per esordienti e relativo genitore, stacco con asse di battuta per ragazzi, cadetti e relativo genitore.

 

Nel caso in cui ci fossero tante coppie la prova verrà sostituita da salti da fermo a rana (di immediata esecuzione e misurazione e sarà consentito usare il bordo della buca come appiglio)

 

3^ PROVA - LANCI:

questa prova sarà fatta a staffetta, ogni coppia avrà a disposizione due prove. Nella prima lancerà per primo l’atleta/figlio e il genitore/figlio lancerà dal punto di caduta dell’attrezzo, nella seconda viceversa. Sarà consentito prendere la rincorsa per il secondo lancio, fermo restando che il rilascio dovrà avvenire prima del punto di caduta (verrà posizionato un picchetto o segno provvisorio).

Verranno fatti dei gruppi in base al numero degli attrezzi a disposizione, gli atleti faranno la prima prova e a seguire immediatamente la seconda (in seguito verrà fatta la misurazione e l’assegnazione dei punti).

 

Attrezzi:

  • esordienti e relativo genitore MINI JAV (simile al giavellotto come modalità, ma andrà meno distante quindi più rapida la misurazione)
  • ragazzi, ragazze, cadette e relativa mamma GIAVELLOTTO 400 GR - i papà lanceranno con il giavellotto da 600 GR
  • cadetti GIAVELLOTTO 600 GR

 

Precisazione: il giavellotto dovrà obbligatoriamente piantarsi, potrà eventualmente cadere dopo il primo impatto di punta e non piantarsi ad esempio per la presenza di un sasso, ma verrà considerato nullo se scivolerà avanti sul terreno (il giudice avrà il compito di valutare).

Nel caso di un nullo da parte del primo componente della coppia, potrà comunque lanciare il secondo e in caso di nullo del secondo, verrà preso in considerazione solo il primo lancio.

Il MINI JAV non ha l'obbligo di piantarsi non avendo punta, MA NON NON DOVRÀ RUOTARE SU SE STESSO ... cioè la punta deve sempre stare davanti alla coda sia in volo che all'atterraggio (attenzione perché è quasi più difficile del giavellotto)

 

4^ PROVA

La 4^ prova consisterà in una staffetta da fare su un percorso con difficoltà varie, verranno messe alla prova: destrezza, agilità e anche resistenza (durata max. per atleta comunque non superiore a 30-40" secondi)

 

E' previsto il Jolly ... ogni coppia dovrà dichiarare prima dell'inizio delle gare la specialità in cui intende giocarlo, ottenendo il raddoppio del punteggio. (Es. distanza totale salti: 4,54 metri = 454 punti = con Jolly 908 oppure distanza totale lanci 24,86 metri = punti 621,50 = con Jolly 1243 oppure 1^ posizione in staffetta velocità/ostacoli o percorso destrezza su 12 partecipanti = 120 punti + tempo dell'ultimo classificato 34,6 = punti di gara 466 = con Jolly 932.

 

In poche parole non resta che affinare la tattica oltre alla tecnica ... qualsiasi sia la scelta, le insidie sono dietro l'angolo: i nulli, un inciampo o ancora meno prevedibile è il rendimento degli altri concorrenti nelle gare a cronometro

 

 

ESEMPIO ATTRIBUZIONE PUNTEGGI GARE CORSA E PROVA FINALE:

 

POS. TEMPO PUNTI “CEDUTI” PUNTI “ACQUISITI” BONUS POSIZIONE TOTALE
1 20,1 201 268 60 328
2 20,5 205 239 50 289
3 21,3 213 222 40 262
4 22,2 222 213 30 243
5 23,9 239 205 20 225
6 26,8 268 201 10 211

   

MODULO ISCRIZIONE (nel caso in cui si rendesse necessario apportare modifiche, fare una nuova iscrizione e la vecchia verrà sostituita)

 
 
Ora non resta che allenarvi genitori ... giusto per non doversi ridurre così  cheeky
 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna